Permessi per 104

Usufruisco della legge 104/92 per assistere mio marito disabile. Il 7 agosto ho presentato domanda di un permesso straordinario nel periodo 21/30 ottobre 2015. Il dirigente scolastico si è riservato di accogliere o respingere la domanda motivandola con le modifiche introdotte recentemente alla predetta legge. Vorrei sapere quali sono i termini delle modifiche alla 104; che discrezionalità ha il dirigente nel concedere i giorni di permesso e a quanti giorni corrispondono esattamente i due anni di congedo straordinario.

La risposta che di seguito si fornisce parte dal presupposto che suo marito sia stato riconosciuto dall'apposita commissione medica handicappato in situazione di gravità e non sia ricoverato in una struttura sanitaria a tempo pieno. Ai sensi del comma 5 e seguenti dell'articolo 42 del decreto legislativo 151/2001, per assistere suo marito lei ha diritto, nell'arco della vita lavorativa, a un periodo di congedo retribuito fino ad un massimo di due anni (730 giorni di calendario) da fruire anche in modo non continuativo. In relazione alla sua domanda il dirigente scolastico non può esercitare alcun potere discrezionale, può solo accoglierla. A meno che non sussistano gravi e documentati motivi, neppure il periodo da lei richiesto può essere messo in discussione dal dirigente. Le assicuro che le più recenti modifiche apportate alla legge 104/92 non hanno inciso in alcun modo sull'istituto di cui al citato articolo 42.

Franco Bastianini

Fonte: ItaliaOggi del 15/9/2015

Contatti | Privacy Policy | Credits

FLC CGIL Pordenone - Via S. Valentino 30 - 33170 Pordenone - Tel. 0434.541227

Copyright © 2019. All Rights Reserved.