Scuola, valzer delle reggenze Muz: dobbiamo fare squadra

La dirigente di Brugnera indica il percorso possibile per far fronte all'emergenza
«Le forze vanno riorientate per garantire la qualità»

Il Messaggero Veneto del 28/10/2018

Chiara Benotti / BRUGNERA«La scuola al centro e di qualità anche se le condizioni di lavoro sono pesanti»: Armida Muz è una dirigente pronta alle sfide a Brugnera, nell'istituto comprensivo che dirige come reggente tre giorni su sei, dopo anni di gestione da titolare e il trasferimento a Pordenone. «L'impegno per riscattare la penalizzazione dell'istruzione deve essere corale» ha sottolineato. La situazione nelle scuole dell'obbligo nella Bassa pordenonese è difficile: nell'area tra Brugnera, Prata e Pasiano gli istituti comprensivi non hanno un dirigente titolare e i reggenti fanno gli straordinari. Sono 21 nella destra Tagliamento.«Dodici ore di lavoro al giorno come metà dei colleghi dirigenti, che nel pordenonese due scuole da gestire - ha evidenziato Muz - . La scuola deve fare squadra. La nostra deve essere una "battaglia" di prospettiva per ottenere una scuola di qualità, con un organico efficace per dare continuità agli istituti, servizi amministrativi e formativi per le famiglie». Di fede sindacale Flc Cgil da sempre («La maggioranza dei colleghi è tesserato Anp ma le cose sono in evoluzione» ha detto) ha dato una "scossa" alla rassegnazione. «Quattro reggenze in sei anni - ha raccontato di sé la dirigente - Se la politica e la società sembrano abbandonare il settore dell'istruzione non possiamo nè dobbiamo rassegnarci. La scuola deve abbandonare le troppe conflittualità interne e riorientare le forze, verso traguardi di qualità del lavoro, di salari dignitosi per i docenti e gli altri dipendenti». L'emergenza delle scuole con reggenti nella Bassa pordenonese si associa a quella gestionale. Otto istituti sono alla ricerca di un dirigente amministrativo, reggente anch'esso. La mappa delle reggenze è vasta nel pordenonese. Gestione tre giorni su sei per la Muz a Brugnera, Paola Stufferi a Prata, Maria Rita Esposito a Cordovado, Maria Lidia Filipetto ad Azzano Decimo, Leonardo Minaudo a Caneva, Maurizio Malachin a Pasiano e Alessandra Rosset nel Centro adulti Cpia con sede anche a Prata.

Contatti | Privacy Policy | Credits

FLC CGIL Pordenone - Via S. Valentino 30 - 33170 Pordenone - Tel. 0434.541227

Copyright © 2018. All Rights Reserved.