Bidelli e impiegati Soldi dalla Regione per la sorveglianza


Il Messaggero Veneto del 21/10/2019

Mancano bidelli e amministrativi nelle scuole del Friuli Occidentale: la Regione li fa assumere in 10 istituti pagando con proprie risorse per il 2019-2020. L'operazione assicura la sorveglianza potenziata sugli alunni e burocrazia più snella. «Assunzioni a contratto su progetto: 138 ore per i bidelli a settimana e 30 per gli amministrativi - ha confermato Mario Bellomo sindacalista Flc-Cgil -. Ma ne servono come minimo il doppio nell'organico di 40 scuole per garantire sorveglianza e sicurezza con i bidelli e pratiche evase allo sportello delle segreterie». I costi calcolati in una settimana per 168 ore di nuovi precari bidelli e amministrativi sono a carico della Regione: 2.866,62 euro, «da moltiplicare fino a giugno 2020 - ha spiegato Bellomo -. Ma i salari saranno minori rispetto al tariffario statale dei precari».Gli istituti comprensivi scelti per il potenziamento delle bidellerie sono quelli di Azzano Decimo, Porcia, Chions, Fontanafredda, Roveredo in Piano, Cordovado, Cordenons, Brugnera. Si aggiunge l'Isis Sacile-Brugnera che ha aumentato di sei le classi in organico in due sedi "satellite". Gli amministrativi aumenteranno l'orario di lavoro a Chions (12 ore) e Valli Meduna-Travesio (18 ore). «Le scuole chiameranno i supplenti e la Regione salderà il conto, ma queste risorse aggiunte non bastano - ha valutato Bellomo -. Ci sono istituti sottorganico nella Pedemontana. Mancano almeno una ventina di bidelli e una decina di amministrativi in 40 scuole territoriali: sarebbe il minimo per garantire la sorveglianza degli alunni e il disbrigo delle pratiche in segreteria. Sorveglianza degli alunni a rischio negli ingressi e nei corridoi».

Contatti | Privacy Policy | Credits

FLC CGIL Pordenone - Via S. Valentino 30 - 33170 Pordenone - Tel. 0434.541227

Copyright © 2019. All Rights Reserved.