Liceo Galvani, aule inagibili per le infiltrazioni dal tetto

Controsoffitti deteriorati. L'Uti ha affidato l'intervento di impermeabilizzazione
In ballo anche la questione sede: il sindacato preme sui sindaci per un polo unico

Il Messaggero Veneto del 25/10/2019

CORDENONS. Infiltrazioni dal tetto nelle aule del liceo Galvani a Cordenons. «Alcune aule sono state dichiarate inagibili per ordine del dirigente scolastico» ha rilevato l'Uti Noncello che gestisce la manutenzione nelle scuole superiori, da cui la decisione di provvedere a un «intervento immediato» per sistemare la copertura dell'immobile.«L'acqua piovana nelle aule proviene dalla copertura» specifica l'Unione territoriale intercomunale Noncello nell'atto 382 col quale sono stati affidati i lavori di impermeabilizzazione (alla ditta Gl di Cordenons). L'inagibilità di alcune aule al Galvani è per ragioni di sicurezza, a causa dello stato di deterioramento dei pannelli del controsoffitto, conseguenza diretta delle infiltrazioni. L'intervento sulla copertura comprende la sostituzione di grondaie e pluviali e la riparazione del terrazzo con una membrana impermeabile. La spesa all'Isa si somma ad ulteriori interventi sui tetti di altri istituti superiori del Friuli occidentale (Pujati di Sacile, Sarpi e Freschi di San Vito, Grigolettie e sede staccata del Flora a Pordenone). L'importo complessivo dei lavori è di 11.773 euro, Iva compresa. Un problema in più per il Galvani, costretto a confrontasri con il "nodo" degli spazi per i 400 studenti: da via Sclavons il liceo artistico potrebbe traslocare nei prossimi anni, argomento al centro da tempo di un acceso dibattito in ambito intercomunale. I sindacati confederali e Gilda hanno avviato alcuni mesi fa un confronto con il sindaco Andrea Delle Vedove. «I sindaci devono trovare una soluzione per un polo unificato del Galvani: la sede staccata a Pordenone è una soluzione tampone - ha affermato Mario Bellomo della Flc Cgil -. Delle Vedove si è dato da fare per trovare la sede in via Goetta per il liceo artistico, ma non è stato ascoltato dall'Uti Noncello e dagli altri primi cittadini». Tre Comuni in ballo, in quanto il Galvani è nato da un'intesa territoriale oltre trent'anni fa, rappresentando un unicum formativo nel Friuli occidentale. «Molti docenti chiedono la sede unica a Pordenone» sostengono i sindacalisti. Anche la sede staccata del Galvani a Pordenone ha in previsione un trasloco: è slittato a fine 2019 da via Interna agli spazi adiacenti dell'Hotel Santin. Si tratta del terzo rinvio per problemi tecnici. La spesa annua per l'affitto da versare agli eredi Santin e alla Fondazione Giovanni Santin è pari a 60 mila euro.

Contatti | Privacy Policy | Credits

FLC CGIL Pordenone - Via S. Valentino 30 - 33170 Pordenone - Tel. 0434.541227

Copyright © 2019. All Rights Reserved.