Insegnanti di sostegno: i fondi non bastano


Il Messaggero Veneto del 6 novembre 2019

sacile. La Regione ha stanziato risorse per assumere insegnanti di sostegno all'handicap nelle scuole di Sacile ma i contratti a progetto non decollano. «L'operazione non va in porto perché le risorse non sono adeguate ai contratti nazionali di lavoro previsti per gli insegnanti - segnala Giuseppe Mancaniello della Flc-Cgil -. I dirigenti non possono accollarsi la responsabilità di assumere personale sottopagato e le risorse regionali non permettono l'adeguamento. Le assunzioni con i contratti a progetto non sono previste nemmeno dalla piattaforma online per l'inserimento di nuovo personale». A Sacile le risorse regionali sommano 26.569 euro per 22 ore di sostegno all'handicap settimanali nei plessi dell'infanzia e primari, poi 7.246 nelle superiori per sei ore settimanali. «Le assunzioni a contratto su progetto non decollano - aggiunge Mancaniello -. I costi a carico della Regione sono un atto positivo per tamponare le carenze del ministero dell'Istruzione, ma i salari sono minori rispetto al tariffario statale degli insegnanti anche precari. Questo potrebbe provocare ricorsi davanti al giudice del lavoro e vertenze sindacali». Il protocollo di intesa prevede che le assunzioni con contratti fino a giugno siano delle scuole, che utilizzano le graduatorie di istituto. Ma i contratti sono bloccati.

Contatti | Privacy Policy | Credits

FLC CGIL Pordenone - Via S. Valentino 30 - 33170 Pordenone - Tel. 0434.541227

Copyright © 2019. All Rights Reserved.